Mostaccioli Sorianesi

I mostaccioli Sorianesi, sono biscotti duri a lunga conservazione, tipici di Soriano Calabro (in provincia di Vibo Valentia). Sono fatti con farina e miele, (ed in alcune versioni, anche mosto di vino caldo).
Anno forme svariatissime e sono decorati con strisce di carta stagnola di colore vivace, rosso, verde e argento. Le forme più prodotte sono il pesce, il paniere, il cavallo, la donna, il cuore, la esse barocca.
Vengono lavorati e modellati a mano da artigiani locali che gli conferiscono forme antropomorfe, zoomorfe e ittiomorfe. Nelle proprie forme racchiudono aspetti magico-religiosi, rituali e propiziatori.
Il cuore, decorato con strisce di stagnola rossa simboleggia l’amore e si regalava un tempo durante fidanzamenti, matrimoni ed altre ricorrenze amorose, la forma di cavallo, pesce, capra, gallo, simboleggiano invece il forte legame dell’uomo con l’allevamento e la natura in genere.


Esposti nelle feste patronali e nelle fiere, nelle caratteristiche casse di legno; simboleggiavano la vita rurale contadina, il rispetto per la famiglia e per la natura, tutte le espressioni dei sentimenti puri ed ingenui del popolo contadino calabrese.


Benché si ritiene che questo dolce abbia origini molto remote (arabe, greche o latine), pare che i Monaci Domenicani abbiano trasmesso alle genti del luogo l’arte pasticciera. Quindi anche la ricetta dei Mostaccioli che poi nel tempo acquisirono aspetti magico-religiosi, rituali, propiziatori. E anche estetici di certo esclusivi e affascinanti.

Gli Ingredienti per fare i mostaccioli sorianesi sono:


1 parte di acqua
3 parti di miele (meglio se di fichi)
farina di tipo 00 quanto basta
mosto d’uva caldo (a scelta)


preparazione dei mostaccioli

  • Setacciate la farina, su una spianatoia di legno o di marmo, aggiungete l’acqua, il miele (precedentemente sciolta a bagnomaria) e a scelta il mosto caldo, quindi amalgamate bene fino a ottenere un composto più o meno omogeneo, l’impasto non deve essere né molle né duro.
  • Tagliate l’impasto in piccoli panetti e lasciateli riposare per un’intera notte.
  • Sulla spianatoia stendete a mano i panetti dandogli uno strato di un centimetro e mezzo, sbizzarrite la vostra fantasia dandogli la forma che desiderate.
  • Ungete una teglia da forno con dello strutto o olio adagiatevi i biscotti e decorateli con carta stagnola.
  • Dopo aver preriscaldato il forno a una temperatura di 180° infornateli e cuoceteli per 20-25 minuti circa.
  • La cottura sarà ultimata quando raggiungeranno il tipico colore dorato.
  • Infine bisogna lasciarli raffreddare per consumarli dopo qualche giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.