Il palio di Ribusa

Il palio di Ribusa si svolge a Stilo, un comune di 2500 abitanti della provincia di Reggio Calabria inserito nel circuito de “i borghi più belli d’Italia”.

è una delle manifestazioni più belle e suggestive della Calabria, può essere definito il simbolo dell’orgoglio della stessa città, che già nel 1600 era annoverata “fra il numero di cento e dieci Città d’Italia più famose”.

Ogni anno, la prima domenica di agosto e i due giorni precedenti, i borghi del comune di Stilo si animano di magia e di suggestiva bellezza.

Abili cavalieri, dame, musici ma anche spadaccini, archibugieri, tamburi, sbandieratori, mercanti e maestri artigiani, acrobati, giocolieri, giullari e mangiatori di fuoco, incantatori di serpenti e falconieri, cartomanti e chiromanti, teatranti e burattinai, fino al più “classico” duello tra cavalieri, ripropongono momenti di vita di giornate particolari (come erano sicuramente quelle di una grande fiera) del ‘500-‘600 del Sud, all’ombra del grande e maestoso Consolino.

Durante il Palio tutto il centro storico viene illuminato dalla affascinante luce delle fiaccole. Nelle piazze e nelle vie si tengono spettacoli teatrali, spettacoli di musica d’epoca ed esibizioni varie.

Gli antichi Casali della Contea stilese (Camini, Guardavalle, Pazzano, Riace e Stignano) sfidano la nobile e illustrissima Città di Stilo, in alcune prove di forza e di destrezza, mentre nel pomeriggio dell’ultima giornata i rappresentanti dei sei paesi si misurano nella Giostra all’anello, che assegnerà il Pallium, un drappo artisticamente lavorato.

Con il Palio di Ribusa, lo spettatore si troverà proiettato nel bel mezzo dell’età rinascimentale, un magico viaggio attraverso la cultura, le arti e le tradizioni del periodo, pazientemente ricostruite, a partire da documenti originali.

Il programma presenta spettacoli e ambientazioni storiche, adatti a ricreare il clima festoso, colto ed aristocratico tipico della nobiltà dell’epoca.


Ma non solo spettacolo, nei giorni della rievocazione, vengono allietati anche i piaceri del gusto attraverso ricette rinascimentali rivisitate, ma sempre con prodotti legati al territorio. I punti ristoro sono facili da trovare nelle locande e nei banchi appositamente allestiti lungo le vie del borgo antico.

Il fascino incredibile delle serate, in cui si alternano tutti i gruppi presenti offrendo uno spettacolo magnifico ed ogni sera diverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.