Il melograno

Che cos’è il melograno

albero di melograno

Il melograno è un albero da frutto con portamento cespuglioso, appartenente alla famiglia delle Punicaceae, genere Punica.

É una specie tipica degli ambienti temperato-caldi e soffre se le temperature scendono sotto i – 10 °C. Per questo motivo è diffuso soprattutto al centro e al Sud Italia.

La pianta di melograno può raggiungere i 5-6 metri di altezza e vivere anche oltre 100 anni.

fiori di melograno

Le principali varietà coltivate in Italia sono: il gruppo varietale Dente di cavallo (Made in Italy) con frutti di pezzatura media e di colore rosso sfumato e Wonderful con frutti grandi e colorati, che maturano a ottobbre.

Le foglie del melograno sono, lucide, strette ed allungate, larghe 2 cm e lunghe 4–7 cm.

frutto di melograno

I fiori del melograno sono, di un vivo colore rosso, di circa 3 cm di diametro e hanno tre-quattro petali. La fioritura avviene a maggio.

Il frutto (melagrana o granata) è una bacca di consistenza molto robusta, con buccia molto dura e coriacea, e contiene al suo interno moltissimi semi, esternamente polposi, e internamenti duri, la sua maturazione avviene in autunno, e il momento giusto per la raccolta si capisce dal colore della buccia che vira al rosa acceso.

Il succo di melagrana è ottenuto dalla spremitura dei semi. Si presenta di colore rosso, al gusto, una base di dolce, un fondo acidulo, ed un tono leggermente amaro ed astringente. É una bevanda salutare e rinfrescante dal gusto amabile e piacevole. occorre dire, che pressoché la totalità dei succhi di produzione industriale definiti “granatine” sono in realtà miscele di succhi di agrumi, lamponi, ribes ed aromi naturali, con poco, o spesso nulla, di succo di melagrana.

La produzione del vero succo di melagrana è molto costosa, dato che prevede molta mano d’opera per un prodotto esiguo.

Il melograno in cucina si presta molto bene per la preparazione di dolci, creme, per guarnire e insaporire sorbetti, yogurt, dessert e cocktail, o ancora per realizzare gelatine e salse, per accompagnare formaggi, condire insalate o guarnire primi e secondi piatti.

Melograno proprietà:

Il furtto del melograno, contiene soltanto 65 calorie per 100 grammi di prodotto. E’ molto ricco di acqua (78%) ha un contenuto medio di carboidrati (13,5%) e una buona quantità di fibra (4%). Sono presenti in quantità le vitamine del gruppo B, A, C, E, K, J, (una sola melagrana può contenere fino al 20% del fabisogno giornaliero). Sono numerosi i sali minerali (in particolare Ferro e Potassio), ma anche Magnesio, Manganese, rame, zinco, sodio, Fosforo, Ferro, selenio e Calcio. É tra i frutti più ricchi di Antiossidanti come i Flavonoidi, Acido Ellagico e Gallico, e quercetina.

Melograno benefici:

Le su dette proprietà possono essere tradotte in effetti benefici come:

Antiossidanti, Anticoagulanti, Antitumorali, Antibatterici e Antinfiammatori.

La presenza di Acido Ellaico, un potente antiossidante che non si trova in nessun altro alimento in natura, protegge il cuore e l’intero apparato cardiocircolatorio, sostenendo la funzionalità cardiaca, contrastando il colesterolo LDL e riducendo il rischio di aterosclerosi.

É un’ottimo alleato contro i radicali liberi, protegge dai processi d’invecchiamento, favorisce la rigenerazione delle cellule e la riparazione dei tessuti. In tal senso è paricolarmente utile a ridurre iperpigmentazione, macchie e rughe, della pelle dovute all’età. Infine sembra esplicare azione preventiva nei confronti di alcune patologie degenerative a carico del sistema nervoso, quali Morbo di parkinson e Alzheimer.

Il ricco contenuto vitaminico sostiene il sistema immunitario, proteggendo dall’attacco di virus, batteri e quindi dai malanni tipici dell’autunno.

L’elevato contenuto di ferro aiuta a contrastare e a prevenire l’anemia, aumentando i livelli di emoglobina nel sangue.

Grazie alla presenza di Tannini e polifenoli, è in grado di proteggere contro la progressione di diversi tipi di tumore, in particolare quello alla prostata, del seno e della pelle.

La presenza dell’acido Ellagico, esplica un’importante attività antibatterica e antinfiammatoria, in grado di contrastare le infezioni causate da batteri e parassiti, a carico dell’apparato gastrointestinale e dell’apparato respiratorio ed urinario.

Essendo un’alimento ricco di fibre, esercita effetti benefici a livello intestinale, particolarmente utile in caso di stipsi, svolgendo un’azione protettiva nei confronti della mucosa gastrica, allevia la nausea ed aiuta a combattere le emorroidi.

Melograno controindicazioni:

Il melograno è un frutto che presenta poche controindicazioni, tuttavia, nonostante l’azione protettiva nei confronti della mucosa gastrica è sconsigliata in caso di acidità gastrica o problemi di reflusso. Infine in caso di assunzione di farmaci anticoagulanti è bene consultare il medico prima di consumarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.